Acer annuncia diversi nuovi monitor di gioco

Acer ha annunciato una flotta di nuovi monitor di gioco nelle sue gamme Predator e Nitro. Come per i portatili dell’azienda, la gamma Predator offre più opzioni e caratteristiche di fascia alta, mentre la gamma Nitro è focalizzata sul prezzo e quindi meno costosa. Ciascuno dei monitor ha un bordo abbastanza sottile, quindi dovrebbe funzionare bene in una configurazione multi-monitor se si vogliono affiancare due o più monitor.

Partendo dal più interessante, il Predator X34 GS è un pannello IPS ultra largo, curvo da 34 pollici con risoluzione QHD (3.440 x 1.440 pixel). Non è il primo monitor da gioco ultra-largo di Acer, ma è un po’ più conveniente rispetto ad alcuni dei modelli precedenti dell’azienda: si prevede che costerà 1.100 euro al lancio a novembre. Il Predator X34 GS è compatibile con G-Sync e può essere overclockato per funzionare ad una frequenza di aggiornamento di 180Hz con un tempo di risposta molto veloce di 0.5ms. Inoltre, supporta il VESA DisplayHDR 400, copre il 98% dello spettro di colori DCI-P3 e dispone di due altoparlanti integrati da 7W.

Il monitor da 24,5 pollici Predator XB253Q GW di Acer è dotato di una striscia LED RGB sotto lo schermo che può essere illuminata in tandem con il ritmo della tua musica o con i momenti esplosivi dei tuoi giochi. Si tratta di un display IPS 1080p compatibile con G-Sync che può essere overclockato ad una frequenza di aggiornamento di 280 Hz, con un tempo di risposta di 0,5 ms. Per uno schermo da 1080p, è costoso con un prezzo di 430 euro (la sua uscita è prevista per gennaio 2021), ma le sue luci RGB potrebbero farla risaltare.

Poi c’è Predator XB323U GX di Acer, un monitor QHD da 32 pollici che può essere overclockato ad una frequenza di aggiornamento di 270 Hz con un tempo di risposta di soli 0,5 ms. Il monitor copre il 99 per cento della gamma AdobeRGB, con il supporto per il VESA DisplayHDR 600 così come l’elaborazione delle immagini a 8 bit e l’oscuramento locale, quest’ultimo, secondo Acer, dovrebbe consentire “neri profondi e luminosi “. Come gli altri modelli di cui sopra, l’XB323U GX è compatibile con Nvidia G-Sync. Il costo sarà di 900 euro quando sarà lanciato nel gennaio 2021. Acer non ha menzionato il tipo di pannello utilizzato da questo modello.

Se volete dare una pausa agli occhi mentre giocate, il Predator XB273U NV è dotato di ciò che Acer chiama VisionCare 4.0 (presumibilmente un sensore incorporato) per regolare automaticamente la luminosità e la temperatura del colore dello schermo. Inoltre, questo display QHD IPS da 27 pollici ha una frequenza di aggiornamento di 170 Hz con un tempo di risposta di 1 ms. Supporta il contenuto HDR con la certificazione DisplayHDR 400 ed è accurato nei colori con una copertura del 95% della serie DCI-P3. Questo modello ha una striscia di luce RGB sul retro che può illuminare la parete con colori che corrispondono a quelli dello schermo. Acer non ha detto se questo è compatibile con G-Sync. Il suo costo sarà di 550 euro al lancio nel gennaio 2021.

Infine, Acer annuncia due modelli Nitro da 27 pollici, il XV272U KV e il XV272 LV. Nonostante la somiglianza dei loro nomi, sembrano essere molto diversi.

Il XV272U KV è un pannello QHD IPS da 27 pollici che supporta una frequenza di aggiornamento di 170 Hz e un tempo di risposta di 1 ms. Questo modello Nitro ha alcune delle stesse caratteristiche del VisionCare 4.0 di XB273U NV, compresa la possibilità di regolare automaticamente la luminosità e la temperatura del colore. Costerà 400 dollari.

Il XV272 LV è un pannello IPS 1080p che può essere overclockato ad una frequenza di aggiornamento di 165 Hz. Può visualizzare il 90% dello spettro dei colori DCI-P3.