Intel annuncia i nuovi processori Tiger Lake di undicesima generazione con grafica Intel Iris Xe

L’implementazione dell’undicesima generazione della famiglia di processori Tiger Lake di Intel è stata dolorosamente lenta. Ma infine, dopo un primo annuncio al CES di gennaio, Intel sta finalmente fornendo le specifiche finali per i suoi futuri processori per notebook, che offrono funzionalità come il supporto di Thunderbolt 4, Wi-Fi 6 e altro ancora. Sembra essere un ritorno trionfale per Intel. L’annuncio di Intel riguarda un totale di 9 nuovi processori.

Siprevede che i processori Intel diundicesima generazione arriveranno sul mercato dei notebook questo autunno, con oltre 150 modelli in fase di sviluppo da parte della maggior parte dei produttori. Ma non è tutto. L’azienda sta inoltre lanciando una nuova piattaforma di certificazione intorno alla sua grafica Iris Xe, nota come Intel Evo.

Ma iniziamo con quello che stavamo aspettando: le specifiche.

Specifiche

L’undicesima generazione nota come Tiger Lake è il secondo tentativo di Intel di realizzare la sua architettura a 10 nm. È stata ritardata molte volte, e quando finalmente è arrivata, la sua diffusione è stata limitata. I processori sono stati utilizzati solo in computer portatili con basso PDT, e le velocità di clock erano sorprendentemente basse. Anche Intel ha ammesso che sarebbe stato difficile ottenere buoni risultati con un’architettura a 10 nm.

Tiger Lake non estende l’intervallo di 10 nm. Si concentra ancora esclusivamente su notebook sottili e leggeri, tralasciando prodotti come desktop o laptop da gioco. Tuttavia, migliora significativamente le prestazioni.

La cosa principale da notare è la frequenza. In tutta la gamma, gli orologi di base e quelli in modalità boost sono stati notevolmente migliorati. Il Core i7-1185G7, l’opzione di fascia alta, ha un clock di base di 3,0 GHz, con un aumento del 23% rispetto al Core i7-1086G7. Questo è un salto ancora più grande nella parte inferiore, dove la frequenza del Core i3-1115G4 è superiore del 60% rispetto al suo predecessore di 10a generazione. È un salto generazionale molto più grande di quello che siamo abituati a vedere alla Intel.

Ancora più importante, le frequenze di base rappresentano anche un significativo balzo in avanti rispetto a quanto offerto dai processori Ryzen 4000 di AMD.

La salsa segreta dietro queste alte frequenze sono i suoi nuovi transistor, che Intel chiama “SuperFIN 10nm”. Introducendo efficienze in tutto lo stack, questi processori di 11a generazione hanno più tensione da spendere per la velocità di clock.

Anche la dimensione della cache è aumentata in tutta la gamma, offrendo ora fino a 12 MB sul Core i7-1185G7.

Prestazioni

Purtroppo il numero di anime e di filettature non è stato migliorato. Questa è un’area in cui AMD ha preso un enorme vantaggio, offrendo processori da 15 e 25 watt con un massimo di 8 core e 16 thread. Ma questi chip di ultima generazione dell’undicesima generazione sono ancora bloccati a soli quattro core. Purtroppo il Core i3 ha ancora solo due core e quattro filettature.

Nel suo comunicato stampa, Intel afferma che i processori Tiger Lake offrono “un fotoritocco fino a 2,7 volte più veloce e un fotoritocco fino a 2 volte più veloce rispetto ai prodotti della concorrenza “.

Piuttosto che affidarsi a più core e thread, come fa AMD, Intel utilizza il suo DL (deep learning) Boost per offrire miglioramenti delle prestazioni più intelligenti e personalizzati in base alle esigenze di applicazioni e flussi di lavoro specifici. Secondo Intel, questo approccio va oltre la misurazione delle prestazioni in base a parametri di riferimento, sui quali tende a rimanere indietro rispetto ad AMD.

Intel non ha esitato a fare confronti diretti. Intel non ha specificato quale processore stava confrontando, ma l’azienda sostiene che uno dei suoi processori di undicesima generazione è quasi il 100% più veloce per la codifica video in Adobe Premiere rispetto al Ryzen 7 4800U di AMD.

Intel ha anche dimostrato come utilizza l’IA per fare cose come rimuovere il rumore di fondo nelle videochiamate.

Grafica Intel Iris Xe

Tuttavia, il miglioramento maggiore è la grafica integrata. Tiger Lake segna il debutto di Intel Iris Xe, la nuova piattaforma grafica dell’azienda. Nei chip etichettati “G7”, ricevono 80 o 96 UE (unità di esecuzione). La grafica Iris Plus dell’architettura di Ice Lake ha raggiunto un massimo di 64 UE, il che dimostra quanto più veloce sarà Intel Xe.

Secondo Intel, giochi come Borderlands 3, Far Cry New Dawn e Hitman 2 saranno ora giocabili in 1080p al doppio del frame rate della grafica dello scorso anno. Intel ha addirittura confrontato la sua grafica Iris Xe con la grafica integrata Radeon di AMD e la grafica discreta entry-level come la NVIDIA MX350. Nel gioco di corse Grid, Intel ha dimostrato che la grafica Iris Xe ha un vantaggio significativo sui due concorrenti.

Questo salto di qualità nella grafica integrata è un fatto importante. Non solo si abbina meglio a ciò che AMD offre con la sua grafica Radeon, ma significa anche che i giochi per PC stanno finalmente diventando più accessibili. Intel Xe può non trasformare magicamente i portatili sottili e leggeri in macchine da gioco, ma almeno rende possibili alcuni giochi leggeri su questi portatili.

Intel Evo

Con il lancio di Iris Xe, l’azienda dispone di una nuova piattaforma per identificare questi nuovi portatili. “Intel Evo” è un marchio che inizierà ad apparire nel mercato dei notebook, una certificazione che richiama l’attenzione sulle prestazioni grafiche.

Ma l’etichetta non si limita alla grafica. Intel Evo include un elenco di requisiti che un computer portatile deve soddisfare per ricevere il badge speciale. Questi requisiti includono caratteristiche come la reattività costante della batteria, il risveglio del sistema in meno di un secondo, la durata reale della batteria di 9 ore o più e la ricarica veloce.

Si tratta di un’estensione del progetto Athena, che ancora una volta richiede ad Intel di testare i sistemi nei propri laboratori. L’azienda ha lottato per marchiare efficacemente il progetto Athena come “Engineered For Mobile Performance “. Intel Evo sembra più semplice.